Quando la buona esperienza arriva prima della prenotazione!

10 Mag Quando la buona esperienza arriva prima della prenotazione!

E’ un circolo quello della comunicazione. Da un lato vi sono gli strumenti digitali che garantiscono una maggiore visibilità e modi di raccontare la propria filosofia, dall’altro, invece, rimane sempre il desiderio di provare nuovi assaggi e conoscere le caratteristiche di certi prodotti. Oramai è risaputo, noi italiani parliamo sempre di cibo e amiamo sederci a una buona tavola! La passione è così forte tanto da farci disgustare ogni locale che appare poco affidabile… se poi mangiamo male son guai. Ma come è possibile far vivere una buona esperienza alla clientela? Comunicando!

Proprio ieri un potenziale cliente lamentava l’assenza di prenotazioni nel nuovo ristorante. Parlando con lui abbiamo compreso due aspetti. Il primo, che tutti i passaggi sono stati affrontati e gestiti correttamente e il secondo, la qualità e la passione per il proprio lavoro di certo non mancano. “Sono passati solo amici e famigliari, sembrava di essere al mio compleanno e non all’inaugurazione di un nuovo ristorante… ero preso dalle attività e non ho pensato alla promozione”. Ecco, abbiamo scoperto l’anello debole della catena.

Non si può non comunicare!

Coinvolgere la comunità che ti sta attorno è il primo pubblico capace di farti partire dal via. Se non li informiamo, non entreranno mai. Non sanno che in città c’è un nuovo ristorante che propone prodotti di qualità e ricercati, per esempio. Insomma, non si può non comunicare come lo stesso psicologo Paul Watzlawick sosteneva, se ci pensiamo il silenzio è una forma di comunicazione che, nel caso di Mario, ha voluto dire non comunicare la sua nuova proposta culinaria.

Come iniziare?

Oggi raggiungere il nostro pubblico è semplice grazie alle attività online. Basti pensare a Facebook, dove possiamo comunicare la nostra filosofia pubblicando le diverse proposte oppure Instagram dove sveliamo i piatti creati dallo chef invogliando il potenziale cliente a entrare nel nostro locale. Non dimentichiamo poi, sito web e TripAdivisor che si sono trasformati nel nuovo biglietto da visita grazie all’indicizzazione di Google. Ma avere un sito oppure essere presenti su i migliori socialnetwork significa fare del nostro meglio?

Online non ti gusti i sapori veri!

Il cliente che vive l’esperienza nel vostro locale, ristorante o hotel che sia, rappresenta sempre un buon biglietto da visita per i futuri ospiti. Abbiamo citato prima TripAdvisor, il portale più utilizzato e visto per le recensioni online, ma anche il passaparola può dare risultati (buoni si spera!). Parlandovi di esperienza però, abbiamo sottolineato l’importanza del mix di attività che spingono, nella realtà, il cliente a sedersi al vostro tavolo. E allora perché è necessario essere presenti online, nel modo più adeguato a voi e al vostro target, e allo stesso tempo organizzare showcooking, degustazioni ed altri eventi? Semplicemente perché l’esperienza vissuta dal vivo e la comunicazione online rappresentano un adeguato mix che mira a influenzare la scelta del cliente.

Ancora indecisi su quali attività possono migliorare il vostro locale? Scriveteci a marketing@fooditality.com e saremo felici di ascoltare le vostre tradizioni!

Articolo a cura di Elena Mazzali

No Comments

Post A Comment

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!